Nuovo CDA Farmacie, Tomassini Presidente

L’Assemblea dei soci delle Farmacie Comunali ha nominato, nel nuovo Consiglio di Amministrazione, su proposta del sindaco Nazareno Franchellucci, il geometra Giovanni Balestrieri (capolista Udc alle recenti elezioni amministrative) come componente e il commercialista Massimo Tomassini Presidente. Riconfermata per la minoranza la dott.ssa Maria Giuseppina Rieti.

farmacia-comunale-3-pse

“La scelta dei componenti – spiega il primo cittadino – è stata effettuata sulla base della valutazione del Curriculum Vitae, dei titoli utili all’espletamento dell’incarico in questione e della comprovata esperienza e professionalità dei soggetti designati a tutela degli interessi pubblici di questa Amministrazione.” Poi un ringraziamento al presidente uscente Donatella Ruggeri che “ha saputo svolgere l’incarico con il massimo impegno e professionalità. Basti ricordare, ad esempio, la recente apertura della Farmacia Comunale 3 presso il Centro Commerciale Auchan”.

Sorgono spontanee due domande riguardanti queste nomine. Quali compiti e quali caratteristiche di Curriculum Vitae e di titoli utili possiede un geometra per occuparsi dell’amministrazione di una s.r.l. di farmacie? Oltre al fatto di chiedere una poltrona per quella manciata di voti portata dalla lista Udc alla coalizione di centro-sinistra. Balestrieri si armerà di metro e matitone per le misurazioni delle code davanti al bancone?

Non si sarebbero potuti ribaltare accordi già esistenti e rinnovare, con una presa di coscienza del sindaco e dell’Amministrazione tutta, che tanto si lamenta per la mancanza di liquidità, vedi la crisi, riducendo il C.d.a. ad un componente? Ah già scusate. Ottimizzazione non fa rima con occupazione…di poltrone.

                                                                                                                        Marco Vesperini

[Post.X] Elezioni falsate a Pse. Scandalo Whitewool-gate

Sono 336 le schede annullate alle amministrative di Porto Sant’Elpidio tutte contenenti come preferenza “Remo de Biancalana”, nome d’arte, con cui si è affermato nel campo della ristorazione massiva.
I voti ingiustamente sottratti al candidato Tomassini Remo hanno scatenato le proteste dei vertici della sua lista, Patti Chiari, che ha annuciato ricorso, lo stesso Remo ha annunciato che si aggirerà nudo per Porto Sant’Elpidio fino a quando quei voti non verranno restituiti.

remoforesta

E non solo, la vicenda ha avuto anche risvolti a livello internazionale. In Corea del Nord migliaia di cittadini sono scesi in piazza con delle barbe finte ed in tutto il paese sono state organizzate feste della Pinturetta in segno di solidarietà nei confronti del compagno Remo amico intimo di Kim Jong Il, compianto dittatore.

remo yong il

Lo scandalo, ribattezzato ‘Whitewool Gate’ dalla CNN, ha provocato un forte ribasso a Piazza Affari che ha perso 6 punti solo nella mattinata. Remo, che con quelle preferenze si sarebbe piazzato appena sotto la Pasquali, aveva provato durante tutta la campagna elettorale, a far capire agli elpidiensi quale fosse il suo cognome, organizzando cene e banchetti e stampando persino dei ‘santini’.

whitewoolgate

Ma purtroppo, proprio questa idea ha avuto un effetto boomerang per il suo successo elettorale. In effetti il “Santino” di Remo de Biancalana è già di per se un ossimoro, lui che di solito li ‘cala’, tanto da disorientare i propri elettori, che per assicurarsi di non sbagliare candidato, hanno rimarcato Biancalana (in alcuni casi Viancalana) sfidando le solite rigide e burocratiche regole elettorali.

SanRemo

 

Vittorio Lattanzi